Menu

I nostri consigli

media
Evitare fastidi di stomaco dopo il cenone di Natale: qualche consiglio

Il momento di sedersi a tavola per il cenone di Natale è arrivato.

Rinunciare ai piaceri della tavola durante le feste è praticamente impossibile e astenersi dalle golosità natalizie è quasi controindicato se si vuole godere al meglio delle festività di fine anno. Ma, anche a tavola, come nella vita, dietro le esagerazioni può nascondersi una minaccia: primi fra tutti i fastidi di stomaco.

Ecco dunque, per voi, un piccolo vademecum su come evitarli:

I fastidi di stomaco si presentano di solito con gonfiore addominale, pesantezza, bruciore, ma anche eruttazione e nausea. A volte possono presentarsi anche brividi e sensazione di freddo, sudorazione e mal di testa.

Senza dubbio è consigliabile nell’immediato una camomilla o un infuso di melissa con qualche goccia di limone, o anche solo acqua e limone, ben caldi; una tisana digestiva a base di semi di finocchio, anice, liquirizia, carciofo, cardo mariano e zenzero. Questi semplici rimedi naturali possono offrire un immediato sollievo in caso di indigestioni post-pasquali. Esistono però vari modi di prevenire l’indigestione: innanzitutto, mangiare in modo sano ed equilibrato, evitando gli alimenti più grassi. Ma anche consumare il pasto lentamente, masticando bene il cibo.

Come dieta, è consigliabile assumere regolarmente cereali integrali (pasta, riso e pane), frutta e verdura e bere molta acqua naturale a temperatura ambiente; condimenti vegetali a crudo (primo tra tutti, l'olio extravergine di oliva), senza lasciar fuori pesce e carni magre (fresche e non lavorate/speziate), formaggi e uova. In questo modo, una volta ogni tanto, come a Natale, si può anche esagerare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo E-Mail non sarà pubblicato.
Assicurati di inserire i campi obbligatori contrassegnati con (*)