Menu

I nostri consigli

media
Curcuma e zenzero: gli alleati della tua salute

Curcuma e zenzero sono molto più di due semplici spezie che possono arricchire pietanze, infusi o anche succhi di frutta: si tratta di veri e propri elementi che possono aiutarci a restare sempre in salute.

La curcuma è una spezia di origine asiatica, alla quale la comunità medico-scientifica ha diverse volte riconosciuto diverse proprietà provenienti dalla curcumina, il principio attivo che dà il colore giallo ocra alla curcuma, e dal quale vengono tutte le sue proprietà benefiche.

Lo zenzero è anch’esso ricco di proprietà e risulta utile per rinvigorire le difese immunitarie, evitare episodi sgradevoli come la nausea, corroborare la digestione, accelerare il metabolismo e non solo.

Vediamo queste proprietà insieme per ordine.

I benefici della curcuma

La curcumina esplica azioni:

  • Antiossidanti: difende il corpo dai radicali liberi.
  • Digestivi: normalizza l’apparato digerente e ripara le pareti dello stomaco.
  • Depurativi: aiuta l’organismo nell’espellere le tossine supportando il corretto funzionamento del fegato e dell’intestino.
  • Antinfiammatori e antidolorifici: utile per lenire tessuti e cartilagini afflitti da dolori e per alleviare le patologie infiammatorie croniche.
  • Immunologici: è immunostimolante.

Un’assunzione quotidiana favorisce la fluidificazione del sangue e la circolazione, prevenendo patologie cardiocircolatorie e gli infarti. Per la pelle, in genere, la curcumina è utile in caso di dermatiti e pruriti, oltre a essere un sebo-regolarizzatore per la pelle grassa o mista e ad agire sulle aree infiammate grazie alle sue proprietà lenitive e cicatrizzanti.

I benefici dello zenzero

Buona parte dei benefici dello zenzero sono dovuti alla sua ricchezza di composti fenolici come il gingerolo, lo shogaolo e il zingerone, dalle proprietà antiossidanti.

Una sua assunzione costante aiuta a neutralizzare i radicali liberi dovuti allo stress ossidativo, di rallentare i processi di perossidazione dei lipidi e di agire contro i danni dell’alcol sia a livello epatico che renale. Lo zenzero è anche antinfiammatorio, oltre a essere ricco di vitamina C, vitamina B6 e folati, e a vantare un buon apporto di potassio, rame, manganese e magnesio.

Lo zenzero è utile anche contro l’alitosi: la saliva e il gingerolo insieme stimolano la produzione di un enzima, sulfidril ossidasi 1, che riesce a coprire le sostanze maleodoranti, migliorando l’alito cattivo e riducendo il retrogusto che resta in bocca dopo aver mangiato pietanze dal sapore molto forte.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo E-Mail non sarà pubblicato.
Assicurati di inserire i campi obbligatori contrassegnati con (*)