I nostri consigli

media
Dismenorrea: cause, sintomi e rimedi


Sono tante le donne a soffrire di dismenorrea durante il ciclo mestruale. Il punto è che alcune soffrono di dolori mestruali più intensi e, a prescindere da come essi si presentano, se ne farebbe volentieri a meno, in quanto affliggono spesso la parte bassa dell’addome e possono generare anche fitte alla schiena e mal di testa.

In gran parte dei casi, la dismenorrea è più acuta nei primi due giorni di ciclo, e può anche inficiare lo svolgimento degli impegni programmati, facendo aumentare anche spossatezza e stress, e rendendo la vita ancora più difficile, oltre a generare stress e spossatezza.

Come si presenta e perché?

I dolori mestruali sono crampi di matrice uterina che possono interessare la donna lungo tutto il corso del periodo mestruale. Generalmente, li si distingue in dismenorrea primaria e dismenorrea secondaria.

La dismenorrea primaria, ovvero quella più comune, causa sintomi dolorosi di cui non si capisce bene l’origine, mentre la dismenorrea secondaria è caratterizzata da dolori conseguenti ad anomalie o alterazioni dei genitali interni, come l'endometriosi, la stenosi della cervice uterina, l'adenomiosi, la malattia infiammatoria pelvica e neoplasie uterine benigne o maligne.

Non di rado sono i fattori psichici che contribuiscono alla comparsa e che definiscono l’intensità e la durata dei sintomi anche se, spesso, la causa madre del dolore può essere ricercata nell’azione dell'endometrio:specialmente durante il ciclo, quest’ultimo incrementa la produzione di prostaglandine che, se in alte concentrazioni, possono generare contrazioni uterine causa di dolore nel basso ventre.

Rimedi

L’idratazione interna è indispensabile per il nostro benessere sempre e lo è ancor di più durante i giorni del ciclo: le tisane possono essere assunte anche due o tre volte al giorno,e sono ritenute benefiche per alleviare le fitte di dolore. Tra le piante e le erbe aromatiche più efficaci da utilizzare negli infusi troviamo la camomilla, per le sue proprietà rilassanti, le foglie di lampone, ricche in flavonoidi e dalle proprietà diuretiche, lo zenzero per le sue proprietà digestive e lenitive, e la cannella che è antinfiammatoria.

Il calore aiuta i muscoli a rilassarsi ed è quindi efficace per alleviare i crampi: se possibile, un bagno caldo può dare molto sollievo, ancor meglio se con l’aggiunta di sali da bagno, utili per donare a tutto il corpo un po’ di relax, e producendo una decontrazione dei muscoli dell’addome.

Quando è in corso il ciclo, è importante anche incrementare l’apporto di magnesio, ferro e vitamina B6, per contrastare la sensazione di spossatezza costante: lo si può fare integrando nella alimentazione cibi come riso, banane, noci e pesce azzurro.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo E-Mail non sarà pubblicato.
Assicurati di inserire i campi obbligatori contrassegnati con (*)