Menu

I nostri consigli

media
Rientro a scuola

È passato poco tempo dal ritorno dei nostri piccoli tra i banchi di scuola e, in alcuni di loro, è possibile notare cali di energie dovuti al ritorno a ritmi più definiti, dopo un bel po’ di tempo trascorso in vacanza.

Il compito di noi genitori è di dar loro la giusta energia, necessaria anche per scongiurare fenomeni come stress e ansia, che possono conseguire dal ritorno a essere sottoposti a esami everifiche, oltre all’emozione di rivedere i propri compagni di scuola che, pur essendo positiva, è un’emozione che può muovere qualcosa di nuovo dentro di loro.

Cosa fare?

In primis è importante saperli ascoltare, comprendere al meglio quali sono le loro eventuali preoccupazioni e il loro stato emotivo. Non portiamo troppa preoccupazione e ansia correlate al contagio da Covid-19 (anche se è comunque importante tenerlo presente nei comportamenti), ma è bene confrontarsi con loro sulle esperienze nuove, positive e divertenti che stanno tornando a vivere con i compagni di classe.

Il dialogo e la collaborazione con gli insegnanti sono altrettanto fondamentali, al fine anche di trasmettere messaggi coerenti, ricordando che più piccoli necessitano di informazioni chiare e semplici: è importante non confonderli e adoperare un linguaggio semplice e adatto alla loro età.

Per quel che riguarda la prevenzione in fatto di Covid-19, basta dare l’esempio nel seguire le norme in vigore, adottando comportamenti coerenti e valorizzando le attività a scuola, creando anche occasioni di divertimento, al fine di far diventare tali piccoli gesti,delle sane abitudini.

L’energia dagli alimenti giusti

È fondamentale dar loro la giusta energia per scongiurare cali d’attenzione e stanchezza che possono arrivare dal cambiamento dei ritmi.

Si comincia da una buona prima colazione con latte, magari con l’aggiunta di cacao e una fetta di pane con burro e marmellata.

Al fine di stimolare il loro potenziale mentale è indispensabile assumere frutta e verdura, indispensabili per assicurare un buon apporto di vitamine, minerali, oltre che garantire le giuste dosi di omega 3 e 6 eamminoacidi che stimolano le funzioni cerebrali, di cui sono ricche la frutta secca e il pesce.

Non dimentichiamo lo spuntino, sia a metà mattinata che nel pomeriggio: frutta, yogurt o un dolce fatto in casa.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo E-Mail non sarà pubblicato.
Assicurati di inserire i campi obbligatori contrassegnati con (*)